Stay Angry, Stay Kind

Un altro post Su Pulp fiction? Cosa ci sarà mai da aggiungere? Su questa pellicola, in vent’anni ho letto di tutto. Negli anni 90 ho comprato diversi saggi, letto e riletto la sceneggiatura. Negli anni zero ho trovato migliaia di  trivia sul web. Con il DVD mi sono potuto godere gli extra, vedere il backstage, la scena tagliata di Vincent Vega e Mia Wallace. L’unico problema, almeno nel dvd italiano, era che i sottotoli erano fatti malissimo. Non era proprio possibile vederlo in lingua originale, erano presenti solo quelli in italiano tra l’altro. Oggi, finalmente, ho potuto vedere Pulp Fiction in lingua originale con i sottotitoli in inglese.
Ogni film andrebbe visto così. In questo modo, vedo i film e le serie Tv da anni.
Aver visto Pulp Fiction almeno un centinaio di volte, ma mai  in lingua originale, era un peso troppo grande da poter sopportare. Conoscendo tutto il film a memoria non ho avuto il problema di capire il significato di certe battute. Mi è sembrato strano però sentire per ben due volte la parola Pepsi. Quindi, dopo la visione, ho rivisto le due scene dove viene citata:

LanceBut this one,is a fuckin’ madman.
VincentRemember, I just got back from Amsterdam.
LanceAm I a nigger? Are we in Inglewood? No. You’re in my home. Now, white people who know the difference…between good shit and bad shit, this is the house they come to.
Now, my shit, I’ll take the Pepsi Challenge with that Amsterdam shit…any old day of the fuckin’ week. VincentThat’s a bold statement.

JulesWhat is a miracle, Vincent?
VincentAct of God.
JulesAnd what’s an act of God?
VincentWhen, um, God makes the impossible possible. But this morning…I don’t think qualifies.
JulesHey, Vincent. See, that shit don’t matter. You’re judging this shit the wrong way.
It could be God stopped the bullets, changed Coke to Pepsi, found my car keys. You don’t judge shit like this based on merit.

Nella prima scena, nell’edizione italiana, la Pepsi è sparita. Ma andiamo con ordine:  Lance (Eric Stoltz) è pronto a sfidare la roba di Amsterdam con la Pepsi Challange. Il riferimento era a un’iniziativa adottata dalla Pepsi dagli anni 70. Veniva chiesto a dei passanti di gustare  due bevande alla cieca, Pepsi e Coca Cola.  e di indicare la preferenza
Voleva dimostrare che se non si era condizionati dal sapere quale delle due bevande fosse la Coca Cola gli assaggiatori avrebbero preferito la pepsi. La seconda citazione della Pepsi è alla fine del film. Anche se  cronologicamente parlando succede prima che Vincent (John Travolta) acquisti l’eroina da Lance.

Qui Jules (Samuel L Jackson) dice che può essere stato Dio ad aver fermato quei proiettili, ad aver cambiato la Coca in Pepsi
Beh, cosa succederà dopo è chiaro a tutti. Jules pensa che sia un segnale divino e quindi si ritira. Vincent, che non la pensa allo stesso modo, verrà ucciso a casa di Butch (Bruce Willis). Quando noi ascoltiamo Jules fare quel discorso sappiamo già che Vincent sarà ucciso. Diamo quindi ragione a Jules, che secondo noi ci aveva visto giusto. Quello era da interpretare come un segnale.
It could be God stopped the bullet
Jules però non si ferma a questo. Dice anche che, secondo lui, “It could be God …changed Coke to Pepsi” Ma se “coke” è la cocaina, come chiama l’eroina Lance? La Pepsi. E chi scambia la Coca per l’eroina? Mia Wallace (Uma Thurman). Se non avesse scambiato l’eroina per la coca non sarebbe andata in overdose, e la sua serata con Vincent sarebbe potuta finire in tutt’altro modo. Vincent ha provato ad autoconvincersi in bagno che avrebbe dovuto salutare Mia, concludere lì la serata, andare a casa e farsi una sega. Sapeva che era una questione morale e di lealtà. Ma ci sarebbe riuscito se non avesse visto Mia Wallace in overdose per aver scambiato l’eroina per la coca? Lui ha continuato a fare il gangster per Marsellus Wallace, nonostante il segnale divino, i proiettili “fermati” da Dio.
C’era stato anche un altro segnale, che Vincent non ha colto. C’era stata una predizione. Cosa gli dice Jules? “It could be God… changed Coke to Pepsi” Questo ci dice Tarantino tramite Jules. Noi sappiamo che non aver interpretato quel segnale come divino avrà conseguenza la morte di Vincent. Quei segnali, perché sono due: i proiettili e l’aver scambiato la coca con l’eroina.
Ora, quante possibilità ci sono che questa interpretazione sia corretta?
Una? Nessuna? Centomila? Anche fosse solo una,  non avresti mai potuto saperlo guardando il film doppiato in italiano. La sceneggiatura più innovativa degli ultimi 50 anni viene cambiata dalla direzione del doppiaggio italiano come se niente fosse, con troppa leggerezza forse. Questa, come tutti i film e le serie tv che escono in Italia. La cosa più assurda, infine, è comprare dei DVD e Blu Ray che non includono spesso i sub in inglese o con dei sottotitoli pessimi, fatti da persone che hanno percepito una retribuzione per quel lavoro, mentre in rete trovi dei sottotitoli fatti da ragazzi “dilettanti” ma che curano ogni minimo dettaglio e lo fanno per passione, gratuitamente, quotidianamente, per gli altri. Senza chiedere nulla in cambio.  Questa forma di gentilezza forse è da interpretare come un intervento divino, per ricordarci che la gentilezza è sottovalutata.
Stay Agry, stay kind

Annunci

Alla vecchia maniera (Old Fashioned)

IMG_7912

Old fashioned. Un cocktail storico, del XIX secolo. Vecchio quasi quanto gli Stati Uniti d’America, dove è stato inventato. Per gli amanti delle date, 1881, Louisville (Kentucky).

INGREDIENTI

Bourbon, zolletta di zucchero, bitter angostura, soda water. Guarnizione Buccia d’arancia

Per la preparazione

Ghiaccio, bicchiere old fashioned, muddler (o cucchiaino), jigger (o misurino)


IMG_7903

Preparazione del cocktail

Mettere una zolletta di zucchero In un bicchiere tipo old fashioned e impregnarla con 3 gocce d’angostura
Versare un po di soda water, va bene anche l’ acqua gassata, e con un muddler o un cucchiaino pestare bene lo zucchero fino a quando non si scioglie completamente. In modo che non ci siano più grumi.
Mettete 2 cubetti di ghiaccio nel bicchiere e versate 1/2 Oz (1.5 cl) di bourbon.
Girare bene in modo che il liquore inizii a diluirsi. Aggiungete un altro cubetto di ghiaccio, versate nuovamente 1/2 Oz di bourbon e girate ancora un po.
Ripetere l’operazione per una terza volta
Tagliate 2 bucce d’arancia con un coltello ed eseguite un twist delle bucce nel bicchiere , in modo da sprigionare le assenze delle arance e farle depositare nel cocktail
Mettete le bucce dentro il bicchiere…annusate…e potete gustarvi un old fashioned fatto alla vecchia maniera

Piccole varianti
A seconda del bourbon che utilizzerete potete apportare delle piccole variazioni. Se usate il Jim Beam, essendo molto dolce, potreste mettere un paio di gocce in più di angostura.
Magari potete pestare anche una buccia d’arancia con lo zucchero e l’acqua. Se usate invece un bourbon con una gradazione elevata come il Wild Turkey 101 versate un po più di Soda Water. Per bourbon come il woodford reserve bastano anche solo 2 gocce d’angostura….un bourbon così particolare si gusta anche senza troppe aggiunte
Che chi usa anche la buccia di limone oltre a quella d’arancia, chi invece non solo guarnisce con una ciliegia al maraschino, ma usa anche il liquido del barattolo in aggiunta alla soda water. Infine c’è anche chi pesta le bucce d’arancia, bucce di limone e ciliegia insieme con lo zucchero e alla fine aggiunge altra acqua.
Se volete bere un ottimo Old Fashioned rassegnatevi, dovete preparararvelo voi a casa. Pochi bartender riusciranno a farvi un old fashioned che soddisfi pienamente le vostre aspettative.
Negli States c’è chi si tramanda la ricetta di questo cocktail di padre in figlio. È un drink piuttosto semplice da preparare ma non va sottovalutato ogni minimo dettaglio
L’Old fashioned è un pre-dinner, ma si può anche gustare come after dinner….e può anche sostituire il vino come drink da accompagnare alla vostra cena

Consigli
Se bevuto d’estate cercate di toccare il bicchiere solamente quando dovete bere il cocktail. La temperatura della mano a contatto col bicchiere lo riscalderebbe e il ghiaccio si diluirebbe troppo velocemente, rovinando il drink.
Un cubetto di ghiaccio in più d’estate non fa male, d’inverno invece ne basterebbero anche 3…più ghiaccio mettete più in fretta si raffredderà il cocktail.
C’è chi prepara l’Old fashioned versando 6 o addirittura 7.5 cl di bourbon. Non supererei mai i 5cl, piuttosto fatevene 2 !!!
Provate a fare il vostro old fashioned con diversi tipi di bourbon. Noterete che cambierà in modo radicale il profumo e il gusto
C’è chi preferisce utilizzare il Rye whiskey o il whiskey canadese.
Con un bourbon discreto potete comunque fare un ottimo old fashioned. Ma con il bourbon giusto il risultato può essere davvero eccellente

IMG_7907

Old Fashioned nella Letteraura
Cheever. Più volte citato nei racconti dello scrittore americano questo cocktail vi trascinerà nei salotti americani in compagnia dei protagonisti, delle loro aspirazioni, dei loro tormenti

Old Fashioned nella cultura popolare
Mad Men
Fra tutti i cocktail che vengono bevuti nella serie di Matthew Weiner l’Old fashioned è sicuramente quello che ha lasciato il segno. Impossibile non associare il drink a Don Draper, che in un episodio prepara un old fashioned alla sua maniera (pestando la frutta e abbondando con l’acqua)

esq-old-fashioned-032112-xlg
Cosa ascoltare 
Mumford and Sons, Ray Charles, Giovanni Allievi, Madmen Soundtrack

Curiosità

Nel film Crazy, Stupid, Love Ryan Gosling prepara un Old Fashioned ad Emma Stone, fa parte del suo rituale per sedurre le ragazze. Nella pellicola sembra funzionare,  nonostante l’attrice sostenga che non sia il suo drink preferito…ne beve due di fila.

L’old Fashioned è anche citato nel musical di Broadway del 1940,  Panama Hattie . Nella canzone Make it Another Old-Fashioned, Please la cantante chiede un doppio Old Fashioned, senza ciliegia, senza arancia, senza bitter..insomma…Straight 🙂

“At the inn that evening, the Hartleys came into the bar before dinner and sat at a wall table. Mrs. Hartley and her daughter drank tomato juice, and Mr. Hartley had three Old-Fashioneds. He gave Anne the orange slices and the sweet cherries from his drinks.”
The Hartleys, Cheever

Make it Another Old-Fashioned

Since I went on the wagon, I’m certain drink is a major crime
For when you lay off the liquor, you feel so much slicker
Well that is, most of the time
But there are moments, sooner or later
When it’s tough, I got to say, love to say … Waiter

Make it another old-fashioned, please
Make it another, double, old-fashioned, please
Make it for one who’s due to join the disillusion crew
Make it for one of love’s new refugees

Once high in my castle, I ran to you
And oh what a castle, built on a heavenly dream
Then quick as a lightning flash, that castle began to crash
So, make it another old-fashioned, please

Leave out the cherry,
Leave out the orange,
Leave out the bitters
Just make it straight, right